Pubblicato il Lascia un commento

Vintage GP 02

Vintage Grand Prix – ep.2

Vintage GP 02: Seconda puntata della rubrica di Grand Prix dove vi mostriamo alcune delle nostre auto d’epoca.

Ferrari 612 Scaglietti

La Ferrari 612 Scaglietti è il risultato di un progetto d’avanguardia che prosegue la tradizione Ferrari nel settore delle 2+2.

Il modello, disegnato da Pininfarina, porta il nome di Sergio Scaglietti, carrozziere modenese che realizzò negli anni ’50 e ’60 alcune fra le più belle Ferrari.

DESIGN

La 612 Scaglietti pur essendo una vettura all’avanguardia, eredita dalle sue antenate uno stile raffinato e di classe e ha sviluppato un carattere sportivo ma che la rende adatta anche ai lunghi viaggi.

Equilibrio tra dinamicità e comfort è la Scaglietti, fuori una coupé, motore anteriore e trazione posteriore, dentro un abitacolo che offre ampio spazio per 4 persone.

Il telaio, la scocca e la carrozzeria sono in alluminio per garantire leggerezza. Alla perfezione della struttura esterna, si aggiunge un motore potente e dinamico: V12, 48 valvole, 540 CV a 7250 giri, velocità massima 320 km/h, accelerazione da 0 a 100 km/h in 4 sec.

Il design dell’abitacolo, ha reso possibile l’inserimento di quattro poltrone in un ambiente spazioso ed elegante. Entrare e uscire da una 612 Scaglietti è comodo per chiunque.

Una condizione che deriva dal particolare incernieramento delle porte, che si spostano all’esterno durante la rotazione e dal dispositivo a comando elettrico ‘easy entry-exit’.

Le linee ancora attuali rendono questo modello un ottimo compromesso tra sportività ed eleganza.

La quotazione è davvero invitante per questo V12 che nel tempo riuscirà a mantenere e ad aumentare il suo valore.

Il prezzo di vendita, partiva da oltre 272 000 euro e non era particolarmente accessibile, come del resto anche quello delle altre vetture del marchio.

Vi è piaciuto questo ep. di Vintage GP 02? Fatecelo sapere!!!! 🙌🙌🙌

➡ Seguici su Instagram 👍 per scoprire in anteprima quale sarà la prossima auto vintage. 😎

Pubblicato il Lascia un commento

Audi Q4 e-tron Sportback: i dettagli.

Audiq4etron_ricarica

Con la Q4  e-tron e la Q4 Sportback e-tron , Audi presenta due autentici tuttofare: sono compagni sicuri per lo sport e il tempo libero e sono adatti come auto principale di una famiglia. 

Le loro dimensioni esterne li collocano nel segmento dei SUV compatti più grandi.

L’architettura del sistema di trazione elettrica modulare (MEB) su cui si basano i SUV elettrici compatti di Audi consente una suddivisione dello spazio completamente nuova. I componenti tecnologici hanno bisogno di poco spazio: la batteria ad alto voltaggio è progettata come un blocco piatto sotto l’abitacolo, mentre l’unità motrice si trova in una disposizione compatta sull’asse posteriore – e sull’asse anteriore nei modelli quattro . 

Mentre lo sbalzo anteriore misura appena 86 centimetri, il passo misura ben 2,76 metri, anche più che nel segmento dei SUV di medie dimensioni. 

L’interno risultante misura 1,83 metri di lunghezza, che è simile a un grande SUV.

audi q4 etron sportback

Audi Q4 e-tron Interni spaziosi

Anche salire a bordo dell’Audi Q4 e-tron e della Q4 Sportback e-tron è comodo: le porte si spalancano e i sedili sono comodamente in posizione alta. 

Quando è buio, le luci di proiezione negli specchietti retrovisori esterni proiettano isole di luce con il logo e-tron sulla strada fuori dalle portiere anteriori . 

A bordo del SUV elettrico, il guidatore e fino a quattro passeggeri godono di interni generosamente spaziosi, resi possibili anche dal fatto che al posto del tunnel centrale è presente solo un gradino piatto.

La posizione dei sedili nella seconda fila è quasi sette centimetri più alta rispetto a quella anteriore, pur offrendo molto spazio per la testa e lo spazio per le ginocchia è decisamente lussuoso. 

Quando si tratta di spaziosità, i SUV elettrici compatti di Audi superano i loro diretti concorrenti nel segmento premium.

Audi Q4 Sportback 24,8 litri di spazio e vano portabottiglie ergonomico

Audi Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron sono autentiche tuttofare e auto di famiglia,  dotate di una generosa quantità di vani portaoggetti, che raggiungono un volume di 24,8 litri. 

Tutti e quattro i rivestimenti delle portiere sono dotati di supporti per bottiglie fino a un litro che si trovano molto in alto nella parte anteriore del bracciolo e sono quindi molto facili da raggiungere.

Il bagagliaio della Q4  e-tron offre 520 litri di spazio per i bagagli. Ribaltando gli schienali, divisi in rapporto 40:20:40, si crea una superficie praticamente piana; il vano bagagli offre un volume di 1.490 litri. 

Nello Sportback, il vano posteriore contiene 535 e 1.460 litri.

La Q4 Sportback e-tron incorpora di serie una porta del bagagliaio elettrica che, in combinazione con la chiave comfort opzionale, risponde ai gesti del piede. 

Audi q4 etron interni
Interior

Per la città e il SUV facile: raggio di sterzata ridotto e buona altezza da terra

Il layout compatto dell’unità di trazione anteriore dei modelli quattro ha permesso agli sviluppatori di spostare i longheroni della Q4 e-tron e della Q4 Sportback e-tron molto indietro nella direzione del centro del veicolo. 

Questo ha creato spazio per grandi passaruota, in cui le ruote possono girare molto. Nelle varianti con trazione posteriore, il raggio di sterzata della Q4 e-tron e della Q4 Sportback e-tron misura appena 10,2 metri. 

Con la loro altezza da terra di circa 18 centimetri, entrambi i modelli si comportano bene anche su terreni fuoristrada facili. 

Un rivestimento copre le unità di azionamento sottostanti.

Ricarica rapida HPC: potenza sufficiente per circa 130 chilometri (80.8 mi) in dieci minuti in condizioni ideali

La ricarica con corrente continua è un altro punto di forza che qualifica Q4 e-tron e Q4 Sportback e-tron come tuttofare adatti all’uso quotidiano. 

A seconda delle dimensioni della batteria, possono essere caricati presso stazioni HPC (ricarica ad alta potenza) con una capacità di ricarica fino a 100 o 125 kW. A 125 kW e in condizioni ideali, la batteria passa da uno stato di carica (SOC) dal 5 all’80% in 38 minuti. 

Il Q4 40 e-tron  Nel ciclo WLTP raggiunge un’autonomia fino a 520 chilometri 

Audiq4etron_ricarica

Curioso di provarla su strada? Prenota ora il tuo Test Drive

CONTATTACI

Inserisci nome e cognome
Inserisci nome e cognome
Email valida dove riceverai la conferma di prenotazione
Inserisci un telefono mobile valido
Inserisci il tuo tag di Instagram
Accetta il trattamento dei dati personali.  

Pubblicato il Lascia un commento

Vintage GP 01

Vintage Grand Prix – ep.1

Vintage GP 01: la nuova rubrica di Grand Prix dove vi mostriamo alcune delle nostre auto d’epoca.

𝐋𝐚𝐦𝐛𝐨𝐫𝐠𝐡𝐢𝐧𝐢 𝐔𝐫𝐫𝐚𝐜𝐨

Model📸: @giuliaa_cast

Erano i primi anni ’70 e la “casa del toro” decise di sviluppare un concetto nuovo di coupé sportiva, a 4 posti e con motore centrale.

La vettura fu presentata in anteprima al salone di Torino del 1970 ma i primi esemplari poterono essere consegnati solo un paio di anni dopo.

Inimitabile fuoriclasse del suo tempo, Lamborghini Urraco era talmente proiettata verso il futuro al punto da suscitare oggi lo stesso brivido adrenalinico di allora, quando uscì per la prima volta dalle linee di produzione.

Lamborghini Urraco: che tipo di auto era?

La Urraco era una veloce berlinetta, 2+2, motore V8 posteriore centrale da 2,5 litri e sospensioni indipendenti, con sistema McPherson sulle quattro ruote, una combinazione di soluzioni adottate per la prima volta in ambito automotive.

Il modello originale P250 regalava un’esperienza di guida indimenticabile con 220 CV, 7800 giri/min e una velocità massima di 245 km/h inoltre la Urraco si caratterizzava per spazi interni innovativi per la conformazione della plancia, la posizione degli strumenti e per il volante a calice.

La versione successiva P300 (2.996 cc per 265 CV) fu presentata nel 1974 e prodotta dal 1975 al 1979.

Dal concetto sperimentato e portato con successo sul mercato dall’Urraco, nascono i successivi modelli 8 cilindri ed i più recenti a 10 cilindri, come la Gallardo e l’attuale Huracán.

Lamborghini Urraco: Oggi

Per anni la Urraco è rimasta seppellita tra le sabbie del tempo, considerata solo un oggetto vecchio, raggiungendo quotazioni vergognosamente basse per una Lamborghini, ma oggi, tra aste e concorsi d’eleganza, si prende la sua rivincita.

Un esemplare, degli appena 791 costruiti, vale tra 68.000 e quasi 90.000 euro, a seconda del motore!

Vi è piaciuto questo ep. di Vintage GP 01? Fatecelo sapere!!!! 🙌🙌🙌

➡ Seguici su Instagram 👍 per scoprire in anteprima quale sarà la prossima auto vintage. 😎

Pubblicato il Lascia un commento

Ev Show

EV Show – Giardini Margherita Bologna

EV Show è la prima manifestazione in Italia dedicata alla mobilità sostenibile.

L’obiettivo di Ev Show è sensibilizzare e dimostrare, anche con prove pratiche, che una mobilità sostenibile è possibile, già da oggi.

Per una visione del futuro più ecologica e green, portiamo avanti 3 idee:

  1. EV Show: l’evento per vedere da vicino le potenzialità dell’elettrico;
  2. EV Philosophy: la visione di un futuro più green;
  3. EV Station: una rete di stazioni di ricarica per le auto elettriche con ristorazione;

Anche noi di Grand Prix Group crediamo molto in un futuro dove la guida sarà 100% green, per questo parteciperemo dall‘1-4 Ottobre all’evento, che si svolgerà ai “Giardini Regina Margherita” di Bologna.

L’ingresso sarà completamente gratuito e avrai la possibilità di vedere da vicino le nostre auto elettrificate, chiedere informazioni al nostro personale qualificato e pronto a rispondere a tutte le tue domande e curiosità, ed infine potrai anche provare l’auto effettuando un vero e proprio test drive.

Noi saremo presenti con i nostri Brand: Cupra, Seat, Kia, Hyundai e Mazda per offrirti una visione diversificata delle nostre ”auto green”, quale sarà la tua preferita?

Qui sotto è possibile vedere la mappa espositiva dell’evento.

Per altre info clicca qui

Pubblicato il Lascia un commento

AUTO DEL MESE GP

AUTO DEL MESE GP

L’AUTO DEL MESE GRAND PRIX

CUPRA BORN

Ad Ottobre l’auto del mese GP è la nuova Cupra Born, la prima CUPRA 100% elettrica.

Da oggi le performance sono anche sostenibili. Born è la prima CUPRA elettrica, sinergia tra elettrificazione e performance.

Con un motore elettrico da 58 kWh e una potenza massima di 204 Cv, la Born ha un’autonomia di 427 km in modalità elettrica ed un’accelerazione che permette di arrivare da 0 a 50 Km/h in 2.9 secondi!

Il giusto compromesso tra sportività ed eleganza, la nuova Born infatti ha una linea sportiva e definita, con interni molto curati che riescono ad unire il lato sportivo dell’auto con quello elegante, grazie ad un design studiato e curato in ogni minimo particolare.

Creata per chi è alla ricerca di emozioni. Linee inconfondibili e finiture sportive, essenza di una visione contemporanea di design.

Per caricare la tua nuova Cupra Born a casa hai 3 opzioni:

  • la prima è quella del CUPRA Charger, garantisce una ricarica sicura ed efficiente ed è disponibile in versione monofase o trifase fino a 11 kW CA;
  • la seconda è CUPRA Charger Connect si collega alla tua rete domestica e offre funzionalità da remoto, consentendo l’invio di aggiornamenti e dati al tuo smartphone;
  • la terza è il CUPRA Charger Pro fornisce gli stessi vantaggi, ma con l’aggiunta della connettività LTE e di un contatore elettrico MID certificato.

Mentre se sei fuori o ovunque tu ti trovi, avrai accesso a oltre 20.000 stazioni di ricarica situate in punti strategici nelle strade, autostrade, città, hotel, parcheggi, centri commerciali, stazioni di rifornimento ecc… per consentirti di ricaricare CUPRA Born con facilità in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo.

Vantaggi

  • ZERO emissioni
  • Costi di gestione complessivi ridotti
  • Accesso agli ecoincentivi e alle agevolazioni fiscali
  • Accesso alle zone con limiti alle emissioni

La nuova Cupra Born è ora ordinabile!

Vieni a trovarci per pre-ordinare la prima Cupra 100% elettrica.

CUPRA BORN 100% elettrica. Impulso inarrestabile.

Configura l’auto del mese GP qui oppure richiedi informazioni ai riferimenti elencati qui

Pubblicato il Lascia un commento

7 motivi per

7 motivi per acquistare un’auto usata:

Comprare un’auto usata ha molti aspetti positivi, dal costo dell’auto fino ad arrivare all’impatto ambientale che essa può avere!

Vediamo ora 7 motivi per cui può convenire acquistare un’auto usata!

  1. Il prezzo: acquistare un’auto usata, anche se sembra una banalità da dire, costerà sicuramente meno rispetto a comprare la stessa auto nuova. Perciò perché non approfittarne?
  2. L’assicurazione costa di meno, anche qua si risparmia!
  3. L’auto si svaluta meno: appena uscita dal concessionario, un’auto nuova perde già un terzo del suo valore; entro due anni dall’acquisto la vettura vive il suo periodo di maggior deprezzamento.
  4. L’auto se acquistata da una concessionaria, è spesso coperta da garanzia del venditore e quindi c’è più probabilità che sia in ottime condizioni.
  5. “Riciclare”, quindi acquistare un’auto di seconda mano, porta a produrre un minor impatto ambientale e quindi a rispettare il più possibile la natura;
  6. Disponibilità immediata: l’acquisto di un’auto usata implica che sia in “pronta consegna”, quindi con solamente i tempi di attesa burocratici.
  7. Dal 28 Settembre sono partiti gli ecoincentivi per la prima volta anche per l’usato, se siete interessati all’acquisto di una vettura usata contattateci al più presto perché i fondi sono ad esaurimento. Leggi di più >>

Vi abbiamo convinto ad acquistare un’auto usata? Siamo sicuri che sarete soddisfatti, affidatevi a Grand Prix First Class dove i nostri consulenti si dedicheranno a voi per consigliarvi l’auto in pronta consegna più adatta!

Vai sulla sezione del nostro sito Grandprix.it per visionare tutte le nostre auto usate.

Ci trovate in via Cà dell’Orbo,1 – Villanova di Castenaso (BO) – tel. 051.60.44.909

Pubblicato il Lascia un commento

Nuova Audi RS3 tutto quello che c’è da sapere

Fino a 400 CV di potenza e uno 0-100 di 3,8 secondi per la Nuova Audi RS3,

che sarà disponibile con carrozzeria a 4 e 5 porte.

rs3 audi 2021

La corsa all’elettrico non si ferma: eppure, in casa Audi c’è ancora posto per una sportiva senza batterie Nuova Audi RS3.

Stiamo parlando della nuova RS 3, che arriva in versione quattro e cinque porte (Sedan).

Conferma il cinque cilindri e introduce grandi novità dal punto di vista della trasmissione e del telaio.

Gli ordini sono già aperti, con consegne previste in inverno e prezzi a partire da 60.000 euro in Germania. 

La nuova RS3 è più larga e più aggressiva fuori e dentro.

Rispetto RS3 della scorsa generazione, sono state introdotte delle modifiche che, secondo Audi, ne migliorano le doti dinamiche e le prestazioni.

La RS3 è la punta di diamante della attuale gamma della A3.

La formula è collaudata e prevede soluzioni tecniche al top della gamma, una caratterizzazione stilistica e un’aerodinamica dedicate: elementi che rendono la vettura subito riconoscibile anche rispetto alla S3 già in commercio.

I paraurti e il single frame sono specifici, inoltre sono di serie i gruppi ottici a Led anteriori e posteriori.

Sui passaruota anteriori è presente una presa d’aria e la carreggiata è stata allargata di 33 mm, contro i 10 mm extra sull’asse posteriore.

Sono previsti di serie dei cerchi in lega da 19″, mentre come optional, per la prima volta, ci sono i pneumatici semi-slick firmati Pirelli.

Per la RS3 sono disponibili due tinte esclusive denominate Kyalami Green e Kemora Gray, sulla berlina abbinabili anche al tetto nero lucido.

Gli interni di serie offrono:

il Virtual Cockpit da 12,3 pollici con grafica RS e

l’infotainment da 10,1 pollici con RS Monitor,

mentre come optional è possibile aggiungere l’head-up display con luci di cambiata.

Il volante RS Sport ha la base piatta e il pulsante dedicato dell’RS Mode per richiamare le modalità di guida più sportive. 

MIGLIORE IN TUTTO

La nuova generazione dell’Audi RS3 sarà disponibile nel nostro salone di Ferrara prima della fine del 2021 sia in versione Sportback che Sedan.

400 CV e 500 Nm per 290 km/h.

Il cuore della RS 3 rimane quello già amato nelle serie precedenti, ovvero il 2.5 TFSI 5 cilindri turbo.

La potenza è sempre a quota 400 CV, ma la coppia è cresciuta fino a 500 Nm (avete sentito bene) è migliorata anche la risposta,

Il cambio è l’automatico DSG a sette marce abbinato alla trazione integrale e le prestazioni sono di livello altissimo:

3,8 secondi per toccare i 100 km/h e 250 km/h di velocità massima autolimitata.

È possibile alzare questo valore a 280 km/h, mentre l’RS Dynamic Package con i freni carboceramici da 380 mm (con peso ridotto di 10 kg) permette di salire fino a 290 km/h.

L’impianto frenante è stato potenziato di serie ora adotta dischi anteriori da 375 mm e posteriori da 310 mm e un sistema di raffreddamento con portata d’aria incrementata del 20%. 

La trazione integrale quattro è l’elemento caratterizzante della nuova RS3.

È la prima applicazione del nuovo RS Torque Splitter, ovvero del differenziale posteriore con frizioni multidisco che consentono di gestire il Torque Vectoring sull’asse.

In questo modo, è stato possibile ridurre di molto il sottosterzo; inoltre, è stato creato un programma di guida denominato RS Torque Rear che agisce come un vero e proprio Drift Mode. 

Non ci resta che divertirci sulla nuova di Casa Audi.

Ti Aspettiamo a Ferrara per prenotare un elettrizzante Test Drive.

Vuoi essere tra i primi a provare la nuova Audi RS3 quando arriverà in salone?

Compila il form qui sotto!

CONTATTACI

Inserisci nome e cognome
Inserisci nome e cognome
Email valida dove riceverai la conferma di prenotazione
Inserisci un telefono mobile valido
Inserisci il tuo tag di Instagram
Accetta il trattamento dei dati personali.