Pubblicato il Lascia un commento

Audi Grand Prix Ferrara: Partner Ufficiale del Ferrara Summer Festival

Audi Grand Prix Ferrara, il concessionario Audi con sede nella zona degli Estensi dal 2020, è lieta di annunciare la sua partnership ufficiale con il rinomato Ferrara Summer Festival.

Con oltre 150.000 partecipanti nel 2022, questo evento ha ospitato artisti nazionali e internazionali in vetta alle classifiche, e quest’anno Audi garantirà la mobilità degli artisti con le loro vetture elettriche a emissioni zero.

Con decine di ore di musica dal vivo, 22 concerti e 8 spettacoli esclusivi, il Ferrara Summer Festival promette una lineup straordinaria con artisti di fama come Eros Ramazzotti, Biagio Antonacci, Madame, Fiorella Mannoia, Modà, Lazza, Giorgia e Gianni Morandi.

Inoltre, talentuosi performer come Drusilla Foer, Max Angioni e Giacobazzi saliranno sul palco. Tutti questi artisti si sposteranno a bordo delle vetture Audi durante il festival, in programma dal 17 giugno al 21 luglio.

Audi Grand Prix Ferrara promuove un futuro sostenibile con le vetture elettriche dei quattro anelli

In qualità di Partner Automotive Ufficiale dell’evento, Audi Grand Prix Ferrara fornirà supporto logistico agli artisti utilizzando i modelli della famiglia Audi e-tron, l’unica gamma BEV premium europea certificata come carbon neutral.

“Audi è da sempre impegnata nel sostenere l’arte e la cultura”, afferma Bruno Belgioco, Titolare di Audi Grand Prix Ferrara. “Siamo orgogliosi di contribuire al successo del festival e promuovere un futuro sostenibile attraverso le nostre vetture elettriche”.

La partnership tra Audi Grand Prix Ferrara e il Ferrara Summer Festival rappresenta un’opportunità preziosa per rafforzare il legame con la comunità locale e promuovere la mobilità a emissioni zero.

Audi Night e il contest fotografico organizzato da Audi Grand Prix Ferrara

All’interno di questa collaborazione, Audi Grand Prix Ferrara organizzerà l’Audi Night, un evento che vedrà la partecipazione attiva di Audi Italia e un’immersione completa nelle emozioni del territorio degli Estensi.

Sarà un’occasione per sottolineare l’impegno di Audi verso la comunità locale e la costante ricerca di innovazione e sostenibilità del brand.

Parallelamente, Audi Grand Prix Ferrara organizzerà un contest fotografico che partirà il 15 Giugno.

In questo modo offriremo ai partecipanti la possibilità di vincere alcuni biglietti VIP per il concerto di Madame, in programma il 21 luglio, garantendo ai fortunati vincitori un’esperienza indimenticabile.

Hashtag per coinvolgere il pubblico durante il festival estivo di Ferrara

Per coinvolgere il pubblico durante il Ferrara Summer Festival, Audi Grand Prix Ferrara lancerà due hashtag: #RitmoSostenibile, per sottolineare l’impegno di Audi per una mobilità rispettosa dell’ambiente, e #FerraraByAudiGrandPrix, dedicato al contest fotografico.

Ulteriori informazioni sul contest fotografico e sulla partecipazione di Audi Grand Prix Ferrara al Ferrara Summer Festival saranno presto disponibili sul sito www.audigrandprix.it e sui canali social del concessionario dei quattro anelli.

Pubblicato il Lascia un commento

Novità Audi: App Store con Audi infotainment

app store audi

Scopri l’ultima innovazione nel settore automobilistico con l’app store integrato nell’infotainment di Audi.

Questa nuova funzionalità, presentata al Mobile World Congress di Barcellona, promette di trasformare l’esperienza di guida digitale dei conducenti.

Approfondiamo i dettagli di questa novità esclusiva di Audi e il suo impatto sulla mobilità del futuro.

Un app store esclusivo per il mondo Audi

CARIAD, la software company del Gruppo Volkswagen, ha introdotto l’app store uniforme durante l’evento.

Audi, in particolare, sarà il primo brand a implementare questa rivoluzionaria funzionalità sui suoi modelli.

I conducenti Audi potranno sperimentare un nuovo livello di connettività digitale grazie a un’ampia selezione di app esclusive del marchio, oltre alle app di terze parti.

Collaborazione di successo con HARMAN

Grazie alla collaborazione strategica con HARMAN, una rinomata azienda specializzata in tecnologia elettronica, Audi è riuscita a integrare l’app store nell’infotainment.

Questa partnership ha permesso a Audi di mantenere il controllo sui contenuti di terze parti e di offrire un’esperienza di alto livello ai suoi clienti.

Esperienza di guida personalizzata e connessa

Con l’app store integrato nell’infotainment, i conducenti Audi potranno godere di un’ampia gamma di app dedicate all’ambiente automobilistico.

Musica, video, giochi, navigazione, parcheggio, ricarica e app per il meteo saranno solo alcune delle opzioni disponibili.

L’app store includerà anche le app del Gruppo Volkswagen per la mobilità, offrendo informazioni live sui semafori e servizi aggiuntivi.

Gli aggiornamenti frequenti, sia delle app di terze parti che di CARIAD, garantiranno un’esperienza di guida sempre all’avanguardia.

L’auto del futuro è Audi

Audi si posiziona come un marchio all’avanguardia nel settore automobilistico grazie all’implementazione di questa tecnologia rivoluzionaria.

Le prime Audi a ricevere il nuovo app store saranno le A4, A5, Q5, A6, A7, A8, Q8 e-tron e e-tron GT in EuropaStati UnitiCanadaMessico e nei mercati d’oltremare.

Successivamente l’app store verrà esteso ad altri modelli e regioni, nonché ad altri marchi del Gruppo Volkswagen.

L’app store integrato nell’infotainment rappresenta un importante traguardo per Audi, che mira a offrire un’esperienza di guida innovativa e connessa.

Questo nuovo sistema di infotainment farà parte del sistema ‘One.Infotainment’, che sarà integrato nelle prossime generazioni di veicoli Audi e Porsche.

Scegli Audi e vivi l’auto del futuro oggi stesso.

Fonte CARIAD

Leggi altri articoli del nostro blog

Pubblicato il Lascia un commento

Nuova Audi RS3 tutto quello che c’è da sapere

Fino a 400 CV di potenza e uno 0-100 di 3,8 secondi per la Nuova Audi RS3,

che sarà disponibile con carrozzeria a 4 e 5 porte.

rs3 audi 2021

La corsa all’elettrico non si ferma: eppure, in casa Audi c’è ancora posto per una sportiva senza batterie Nuova Audi RS3.

Stiamo parlando della nuova RS 3, che arriva in versione quattro e cinque porte (Sedan).

Conferma il cinque cilindri e introduce grandi novità dal punto di vista della trasmissione e del telaio.

Gli ordini sono già aperti, con consegne previste in inverno e prezzi a partire da 60.000 euro in Germania. 

La nuova RS3 è più larga e più aggressiva fuori e dentro.

Rispetto RS3 della scorsa generazione, sono state introdotte delle modifiche che, secondo Audi, ne migliorano le doti dinamiche e le prestazioni.

La RS3 è la punta di diamante della attuale gamma della A3.

La formula è collaudata e prevede soluzioni tecniche al top della gamma, una caratterizzazione stilistica e un’aerodinamica dedicate: elementi che rendono la vettura subito riconoscibile anche rispetto alla S3 già in commercio.

I paraurti e il single frame sono specifici, inoltre sono di serie i gruppi ottici a Led anteriori e posteriori.

Sui passaruota anteriori è presente una presa d’aria e la carreggiata è stata allargata di 33 mm, contro i 10 mm extra sull’asse posteriore.

Sono previsti di serie dei cerchi in lega da 19″, mentre come optional, per la prima volta, ci sono i pneumatici semi-slick firmati Pirelli.

Per la RS3 sono disponibili due tinte esclusive denominate Kyalami Green e Kemora Gray, sulla berlina abbinabili anche al tetto nero lucido.

Gli interni di serie offrono:

il Virtual Cockpit da 12,3 pollici con grafica RS e

l’infotainment da 10,1 pollici con RS Monitor,

mentre come optional è possibile aggiungere l’head-up display con luci di cambiata.

Il volante RS Sport ha la base piatta e il pulsante dedicato dell’RS Mode per richiamare le modalità di guida più sportive. 

MIGLIORE IN TUTTO

La nuova generazione dell’Audi RS3 sarà disponibile nel nostro salone di Ferrara prima della fine del 2021 sia in versione Sportback che Sedan.

400 CV e 500 Nm per 290 km/h.

Il cuore della RS 3 rimane quello già amato nelle serie precedenti, ovvero il 2.5 TFSI 5 cilindri turbo.

La potenza è sempre a quota 400 CV, ma la coppia è cresciuta fino a 500 Nm (avete sentito bene) è migliorata anche la risposta,

Il cambio è l’automatico DSG a sette marce abbinato alla trazione integrale e le prestazioni sono di livello altissimo:

3,8 secondi per toccare i 100 km/h e 250 km/h di velocità massima autolimitata.

È possibile alzare questo valore a 280 km/h, mentre l’RS Dynamic Package con i freni carboceramici da 380 mm (con peso ridotto di 10 kg) permette di salire fino a 290 km/h.

L’impianto frenante è stato potenziato di serie ora adotta dischi anteriori da 375 mm e posteriori da 310 mm e un sistema di raffreddamento con portata d’aria incrementata del 20%. 

La trazione integrale quattro è l’elemento caratterizzante della nuova RS3.

È la prima applicazione del nuovo RS Torque Splitter, ovvero del differenziale posteriore con frizioni multidisco che consentono di gestire il Torque Vectoring sull’asse.

In questo modo, è stato possibile ridurre di molto il sottosterzo; inoltre, è stato creato un programma di guida denominato RS Torque Rear che agisce come un vero e proprio Drift Mode. 

Non ci resta che divertirci sulla nuova di Casa Audi.

Ti Aspettiamo a Ferrara per prenotare un elettrizzante Test Drive.

Vuoi essere tra i primi a provare la nuova Audi RS3 quando arriverà in salone?

Compila il form qui sotto!

CONTATTACI

Inserisci nome e cognome
Inserisci nome e cognome
Email valida dove riceverai la conferma di prenotazione
Inserisci un telefono mobile valido
Inserisci il tuo tag di Instagram
Accetta il trattamento dei dati personali.  
Pubblicato il Lascia un commento

Audi Grandsphere. Prima classe verso il futuro.

Il concept studio Audi Grandsphere. Un jet privato per la strada.

Come un volo di prima classe, la berlina Audi Grandsphere combina il lusso del viaggio privato con il massimo del comfort a bordo. 

La guida automatizzata di livello 4 rende possibili nuove dimensioni di libertà: in questa modalità, l’interno si trasforma in una spaziosa sfera di esperienza senza volante, pedali o display. 

I sedili anteriori diventano una lounge di prima classe con il massimo spazio, le viste sono più libere e è possibile l’accesso a tutte le funzioni di un ecosistema digitale olistico di cui è integrata la grandsphere Audi.

Audi grandsphere concept car

Come seconda delle tre concept car “a sfera” del marchio con i quattro anelli, l’Audi grandsphere ha un posto speciale. 

Questo perché le tecnologie e le caratteristiche di design assemblate in essa riappariranno entro pochi anni nelle future serie Audi. 

Il concept Audi grandsphere illustra l’affermazione del marchio che sta diventando il trendsetter ai vertici dell’industria automobilistica per la trasformazione tecnologica e le offerte di mobilità olistiche completamente nuove.

Il concept della roadster Audi Skysphere a trazione elettrica ha debuttato nell’agosto 2021: era una visione spettacolare di una GT a guida automatica che si trasformava in un’auto sportiva a guida autonoma con passo variabile. 

Queste due concept car – così come l’Audi Urbansphere, che apparirà come la terza parte del trio nel 2022 – sono collegate dal loro concept generale, che deriva dalla loro capacità di guidare autonomamente al livello 4.

Audi sta lavorando con CARIAD , il think tank software del Gruppo Volkswagen, verso l’introduzione di tale tecnologia nella seconda metà del decennio.

Guida Autonoma di Livello 4 con Audi Grandsphere

Livello 4: non solo trasforma lo spazio interno in un ampio salone non appena il volante e i pedali scopaiono.

Allo stesso tempo, apre nuovi livelli di libertà per tutti i passeggeri. 

Questo perché Audi Grandsphere non solo libera il conducente dai compiti di guida quando possibile, ma offre anche a tutti a bordo una vasta gamma di opzioni per utilizzare quella libertà per esperienze variabili individualmente.

Il concept Audi Grandsphere si trasforma dall’essere strettamente un’automobile in un “dispositivo di esperienza”.

Grazie ai servizi di Audi e alla capacità di integrare i servizi digitali, le possibilità sono quasi infinite.

Il concept Audi Grandsphere illustra l’affermazione del marchio che definisce il lusso progressivo del futuro: per Audi, ciò include l’opzione di nuove esperienze di alta classe, abilitate dalla digitalizzazione, nonché un approccio olistico alla sostenibilità con l’obiettivo della neutralità del carbonio nel prossimo futuro.

Audi grandsphere esterni

Prima classe

Audi skysphere, Audi grandsphere e Audi urbansphere sono le tre concept car che il marchio con i quattro anelli utilizza per mostrare la sua visione del lusso progressivo. 

Nel processo, Audi sta creando un’esperienza di veicolo che va ben oltre lo scopo di passare semplicemente del tempo in un’auto per andare dal punto A al punto B, e anche molto oltre l’esperienza di guida stessa.

Queste concept car presentano un nuovo design che alla fine reinventa l’interno, l’abitacolo, come il centro del veicolo e non subordina più l’esperienza dei passeggeri ai requisiti della tecnologia. 

Ciò si riflette nella disposizione variabile degli interni, nella scomparsa dei comandi e nell’ampiezza dell’abitacolo, oltre a collegarli a nuove offerte di servizi.

Audi grandsphere portiere

Il processo di progettazione – dall’interno verso l’esterno

Anche la “sphere” (sfera) nel nome trasmette un segnale: il cuore delle concept car Audi skysphere, grandsphere e urbansphere è sempre l’interno. 

Il sistema di guida e la maneggevolezza non sono più al top delle specifiche di progettazione in questa nuova generazione di vetture. 

Il punto di partenza è invece l’interno, la sfera di vita e di esperienza degli occupanti durante il viaggio. I loro bisogni e desideri modellano lo spazio, l’architettura e le funzioni. 

nuovo concept audi
Interior

Nessun raccordo, nessuno schermo: display e funzionamento

Una sorpresa quando ci si guarda intorno negli interni dal design ridotto e dai colori naturali di Audi grandsphere: né le batterie degli strumenti a quadrante né gli schermi neri per i concetti di visualizzazione virtuale sono visibili prima dell’attivazione delle funzioni di guida: la più citata disintossicazione digitale al suo meglio.

Ci sono invece aree chiaramente articolate e tranquille con materiali di altissima qualità. 

Legno e lana, tessuti sintetici e metallo sono visibili e piacevoli al tatto come rivestimento di pareti, rivestimenti di sedili e moquette. 

Molti di questi materiali, come le impiallacciature di carpino, provengono da coltivazioni sostenibili o sono realizzati con materie prime riciclate. Non c’è pelle nella grandsphere Audi, anche questo è in linea con una visione progressiva del lusso, che è sempre inseparabile dalla sostenibilità.

grandsphere concept

Monolite dinamico: il design esterno di Audi Grandsphere

Con 5,35 m di lunghezza, 2 m di larghezza e 1,39 m di altezza, le misurazioni del concept Audi grandsphere rivelano che questa berlina è un esempio inequivocabile dell’automobile di classe.

Il passo di 3,19 m indica il valore più alto, che mette in ombra anche la versione lunga dell’attuale Audi A8. 

Ma ancora più sorprendente di ciò che suggeriscono queste figure è l’impressione visiva che fa quando lo vede per la prima volta. Questo perché l’Audi grandsphere non assomiglia per niente a una berlina tradizionale, ma piuttosto a una GT a quattro porte strettamente disegnata con una linea che arriva direttamente dalla galleria del vento. 

E lo fa senza svolazzi superflui.

grandsphere ricarica

Sistema di guida e ricarica

La piattaforma tecnologica dell’Audi grandsphere, nota come Premium Platform Electric, o PPE, è stata concepita esclusivamente per i sistemi di azionamento elettrici alimentati a batteria e quindi sfrutta appieno tale tecnologia. 

L’elemento chiave del DPI è un modulo batteria tra gli assi che contiene circa 120 kWh di energia nel concetto grandsphere. 

Insieme alle grandi ruote, questo produce proporzioni di base perfette non solo dal punto di vista del design. 

I principali vantaggi includono interni lunghi e quindi spazio per le gambe in entrambe le file di sedili. Inoltre, l’assenza di una copertura del cambio e di un tunnel cardanico aumenta il comfort spaziale nelle auto elettriche.

Tuttavia, l’Audi grandsphere non rinuncia al sistema di trazione quattro, essenziale per il marchio. Questo perché la concept car ha motori elettrici separati montati sugli assi anteriore e posteriore che utilizzano il coordinamento elettronico per fornire la trazione integrale su richiesta ed eseguire un perfetto equilibrio tra dinamica di guida ed efficienza energetica. I due motori elettrici del concept Audi grandsphere sono in grado di erogare una potenza totale di 530 kW e una coppia di 960 Newtonmetri.

Ricarica rapida, autonomia elevata

Il cuore del sistema di azionamento è la tecnologia di ricarica a 800 volt. 

Come l’Audi e-tron GT prima, questa tecnologia assicura che la batteria possa essere caricata fino a 270 kW in un tempo molto breve nelle stazioni di ricarica rapida.

Questa strategia rende possibili tempi di ricarica che si avvicinano a una sosta di rifornimento per un’auto con un motore convenzionale. Solo dieci minuti sono sufficienti per caricare la batteria a un livello sufficiente per alimentare l’auto per più di 300 chilometri. In meno di 25 minuti, puoi caricare la batteria da 120 kWh dal 5 all’80%.

Insieme a un’autonomia di oltre 750 chilometri, a seconda del sistema di guida selezionato e della potenza – il concept Audi grandsphere è incondizionatamente adatto per lunghe distanze. 

Inoltre, la sua autonomia e velocità di ricarica sono al passo con quelle dei motori a combustione, rendendola l’auto universale perfetta per le esigenze quotidiane.

In termini di qualità dinamiche, il concept Audi grandsphere, come è tipico per un’auto elettrica, supera davvero i suoi rivali con i motori a combustione. 

Grazie all’elevata coppia disponibile fin dal primo giro, l’accelerazione da 0-100 km/h impiega poco più di quattro secondi.

Continua a segure le novità Audi Seguici su https://www.facebook.com/AudiGrandPrix